Il blog di Offertedilavoro.it

Le ultime notizie dal mondo del lavoro. Consigli e suggerimenti utili per trovare offerte di lavoro

Norme sul lavoro

Il varo definitivo della Legge di Stabilità 2014 (testo) è ormai alle porte. Mertedì 26 il testo del maxi emendamento alla legge presentato dal Governo è stato approvato con fiducia al Senato e ora arriva alla Camera per un’approvazione finale che oramai sembra piuttosto scontata. E allora vale la pena dare un’occhiata a quanto previsto dalla legge che entrerà in vigore con ogni probabilità il primo gennaio del nuovo anno. Diaciamo subito che la norma prevede interventi che ammontano alla cifra considerevole di 38 miliardi spalmati su 3 anni di cui 15 sono previsti per il 2014. Sono previste misure importanti sul fisco, sul welfare, sulle pubbliche amministrazioni, sulla giustizia e sul lavoro.

Deduzioni e destrazioni previste nelle nuove norme sul lavoro dipendente

Vediamo in breve quali sono le nuove norme sul lavoro previste dalla Legge di Stabilità 2014. Innanzitutto è possibile ottenere la deduzione Irap per i nuovi assunti che hanno sottoscritto un contratto a tempo indeterminato con compenso lordo inferiore ai 15 mila euro annui; per i lavoratori dipendenti già in organivico invece è prevista la detrazione Irpef per i redditi con un tetto massimo di 55 mila euro; a questo si aggiunge una No Tax Area per stipendi fino a 8196 euro annui e un benificio economico in busta paga per i redditi tra i 15 mila e i 18 mila. A ben vedere si tratta in realtà di poca cosa e soprattutto non sembrano previste misure consistenti per favorire nuova occupazione.

Giudizio finale: norme sul lavoro e per l’occupazione insufficienti

In effetti le norme sul lavoro a favore delle imprese prevedono detrazioni legate alla sicurezza sul lavoro con contribuiti Inail a scalare in relazione al buon andamento dell’infortunistica stradale, ma nessuna concreta misura incentivante per l’occupazione, tipo abolizione totale dell’Irap. Su questo fronte si tenta la strada dell’istituzione di un fondo di garanzia per professionisti e lavoratori autonomi iscritti alla Camera di Commercio a partire dal 2014. Insomma, norme sul lavoro che sembrano a prima vista piuttosto scarse soprattutto sul fronte occupazione. Speriamo di sbagliarci. Ripetiamo, la Legge deve ancora essere approvata in via definitiva, quindi ci sono ancora ampie possibilità di miglioramento. Staremo a vedere.

photo credit: AMANITO via photopin cc

Il miglior motore di ricerca per trovare offerte di lavoro in Italia. Clicca qui per conoscere le ultime offerte in tempo reale.
Categories: Leggi lavoro